U.S. Luca Locatelli Genova – Padova 2001 13-7
(3-2;4-2;4-1;2-2)
 
Locatelli Genova: Avenoso, Bianco 3, Pizzimbone, Frisina, Ravenna 3, Canepa, Rossi 3, Nucifora 2 (cap), Medicina, Magaglio, Minuto, Polidori 1, Banchi 1
Allenatore: Stefano Carbone
 
Padova 2001: Pozzani, Dametto, Bozzolan Fe., Penzo, Delli Guanti, Bacelle 2, Maccà, Proietti, Morelli 1(cap), Serafini 1, Varrati, Bozzolan Fr., Bianchi.
Allenatore: Sara Ciocci
 
Arbitro: Alessia Ferrari
 
Superiorità numeriche-rigori
Locatelli Genova: 4 su 10 più 2 rigori su 3 realizzati
Padova 2001: 2 su 11 più 1 rigore realizzato
 
Nella piscina Marco Paganuzzi di Genova va in scena, dopo la finale di Coppa Italia, la prima partita di un Campionato Nazionale dopo l’intitolazione della vasca all’ amatissimo tecnico del Quinto. E l’onore, ironia del destino, tocca proprio alla U.S.Luca Locatelli Genova, club a sua volta intestato ad un giocatore del Quinto ed ex compagno di squadra di Marco. Per una fortunata coincidenza pertanto è un incontro femminile, di Serie A2, ad avere l’onore di questa sentita inaugurazione, e se non bastassero i motivi per definire storico l’incontro fra Locatelli Genova e Padova 2001, le biancorossoblu di Stefano Carbone si presentano in vasca sfoderando la più antica serie di calotte colorate della pallanuoto italiana, prodotte dalla Fab nel 1988, coi colori biancorossi del Quinto, ed indossate in origine proprio dagli stessi Marco Paganuzzi e Luca Locatelli. E le lontre onoreranno il match e le calotte d’epoca cogliendo una netta vittoria sulle patavine per 13-7 che le mantiene sulla scia della capolista Bologna.
Partenza con il freno a mano tirato, dopo una illusione di fuga iniziale con doppietta di una Irene Rossi ispiratissima infatti, la Locatelli subisce la rimonta delle venete che realizzano con Francesca Bozzolan e Serafini e solo una rete di Bianco regala lo striminzito vantaggio (3-2) col quale la Locatelli si presenta al primo intervallo, anche perchè la stessa Bianco spreca nel finale di tempo, con un tiro privo di precisione, un penalty conquistato da una indomita e scatenata Caterina Nucifora, oggi capitano, di spanne la migliore in vasca con Rossi nella prima parte dell’ incontro. I due tempi centrali sono un crescendo rossiniano delle lontre che segneranno 8 reti subendone tre: dopo il pareggio di Bacelle in superiorità numeriche infatti la compagine genovese mette il turbo con la doppietta di Nucifora e la rete di Rossi, capitan Morelli riavvicina Padova, ma Lara Polidori non si limita all’oscuro e prezioso lavoro di marcatura e realizza il 7-4 che chiude il secondo tempo. Nel terzo periodo la superiorità delle genovesi diventa schiacciante e prima un missile di Vittoria Ravenna poi una magia di una straripante Arianna Banchi rendono incolmabile il divario, e dopo il 9-5 di Bacelle, Bianco e un rigore di Ravenna portano all’ 11-5. Il vantaggio è rassicurante e Carbone nel quarto tempo completa l’ampia rotazione iniziata ad inizio terzo, ed è ancora Lele Bianco a regalare il massimo vantaggio (12-5), poi dopo l’ultimo colpo di coda patavino con Morelli e Proietti su rigore, Ravenna pone la firma definitiva sul match che termina 13-7, risultato che rinnova ambizioni di alta classifica per la Locatelli Genova senza che la classifica del Padova 2001 venga messa particolarmente a repentaglio da questa sconfitta. La settimana ha visto anche la netta vittoria della squadra under 18 femminile sul Lerici (20-1), l’ennesimo rinvio della B maschile che non ha affrontato il Perugia, una sconfitta pesante per la under 16 (2-18 dal Savona) ed una sconfitta pesantemente condizionata dalle assenze per la under 18 maschile (15-5 a Lerici). In programma per questa settimana oltre al clou rappresentato dalla partita di A2 femminile col Rapallo, domenica 20 marzo alle 18 alla Sciorba, preceduta dall’incontro under 18 maschile con l’Aragno, alle 16,30. Sabato maschi under 16 a Bogliasco alle 15, mentre la Serie B subirà l’ ennesimo rinvio e non giocherà col Rapallo, mentre, ancira con le ruentine, giocheranno lunedì le under 16 alle 21 alla Mori di Spezia. Da notare il ritorno in acqua della under 14 maschile, contro il Quinto C, sabato alle 15 ad Albaro.
 
Commento del tecnico della Locatelli Genova, Stefano Carbone: “E’ stata per me una giornata molto emozionante per me, l’intitolazione della vasca di Albaro a Marco Paganuzzi ovviamente mi ha provocato una vera tempesta di ricordi e sentimenti e la vittoria che le ragazze hanno strameritato la dedichiamo anzitutto a Carlotta e Leonardo Paganuzzi, e a tutta la famiglia di Marco. Oggi il resto conta poco, bisogna preparare al meglio la partita col Rapallo, prima di un trittico che dovrà dire di più sulle nostre ambizioni possibili.”
 

Aggiungi un tuo commento!