Finalmente l’attesa è finita, anche le giovanili sono finalmente tornate in acqua per la ripresa di campionati che marceranno a tappe forzate con concentramenti in cui si disputeranno una media di due partite alla volta per giungere fra giugno e luglio ad una conclusione quantomeno per ciò che riguarda le fasi di qualificazione a semifinali e finali nazionali. Ad inaugurare questa strana stagione sono state chiamate, domenica, le ragazze della under 16 ed i ragazzi della under 18. Due vittoria in rosa e due sconfitte in azzurro, l’esito finale, ma non tutto è da buttare fra i ragazzi che hanno nel primo incontro impegnato moltissimo il Lavagna che, battendo nel secondo incontro il Quinto, ha dimostrato tutta la sua forza, prima andando sotto coi nostri under 18, poi dopo una fase equilibrata di match prendendo il sopravvento per poi staccarsi (10-6) nelle fasi finali. Nel secondo incontro, invece, dopo una splendida prima frazione nella quale i nostri hanno resistito (1-2) anche grazie ad un grande Spoli fra i pali, alla corazzata Savona, le forze e la lucidità sono decisamente venute meno dal secondo tempo in poi: 20-2 l’eloquente finale, una lezione della quale siamo sicuri che i ragazzi faranno tesoro.
I ragazzi della Under 18 M a Lavagna
 
Le gioie di giornata arrivano invece da quella che in questa stagione può essere considerata la nostra squadra di punta per la stagione, la under 16 femminile infatti dopo avere schiantato l’Aquatica Torino (10-0 dopo 7′ di gioco poi spazio alle leve più giovani e 17-7 finale) ha replicato regolando in trasferta le campionesse in carica del Bogliasco con un 8-6 finale che, per quanto si è visto in campo, sta assai stretto alle ragazze di Carbone, che in realtà sono state in vantaggio per tutto l’incontro con distacchi più ampi, dal 4-0 con rigore sbagliato a un minuto dalla fine del secondo tempo, all’ 8-4 con espulsione a favore per il 4-9 fallita. L’inizio è tutto per la Locatelli che apre le danze con Cecilia Grasso su rigore procurato da Irene Rossi ed Eleonora Bianco che trasforma una superiorità con un missile dei suoi, il talento livornese Grasso cerca di restituire il favore a Rossi procurandosi un secondo rigore, ma Irene spreca con un tiro intuito facilmente dal bravo estremo difensore Sokhna, ma dopo una splendida parata di Avenoso in inferiorità numerica, è Arianna Banchi involatasi sulla sinistra che realizza il 3-0 col quale le lontre, padrone del campo, vanno al riposo, Nella seconda frazione è subito Irene Rossi che si fa perdonare l’errore dai 5 metri procurandosi e chiudendo una espulsione temporanea con un tiro imparabile. L’attacco genovese è decisamente in palla, ma impressionante fino a questo momento è la difesa, dove giganteggia una strepitosa Lara Polidori che non solo annulla qualunque avversaria le si pari davanti, ma lo fa senza alcuna scorrettezza, tanto che a fine gara non subirà neppure una espulsione contro. Il Bogliasco però ha qualità, e trova con Emma De March prima in superiorità numerica, poi su rigore i gol che dimezzano lo svantaggio. La premiata ditta Rossi&Grasso però, in quest’ordine, rimette le cose a posto e con le loro due reti in parità numerica la Locatelli ritorna a condurre di 4 reti. Nell’ultimo minuto della frazione tuttavia, prima una grossa distrazione della difesa biancorossoblu consente alla fiorentina in forza al Bogliasco,Ginevra Cavallini, di realizzare il 3-6, poi una ottima Anna Romano fa commettere un netto fallo di palla-sotto a De March che Savino incredibilmente non sanziona consentendo alla giovane piemontese di recuperare palla ed insaccare il 4-6. Se il terzo tempo è davvero il tempo della verità bisogna allora riportare che in questa frazione, nonostante un vistoso aumento nella pesantezza del gioco bogliaschino, la Locatelli non subisce gol, anche grazie ad un notevole lavoro di copertura operato da Vittoria Ravenna, ad una sicura Asia Avenoso fra i pali, oltre alla già citata Polidori, ma tutte le giocatrici danno un importante contributo e trovano l’occasione di riportarsi a +4 grazie a Bianco, devastante su rigore, e ad Arianna Banchi che con un delizioso tocco al volo in superiorità trasforma il gol dell’ 8-4. L’ultimo tempo si apre con un banale errore nella superiorità numerica che potrebbe regalare il 4-9 alla Locatelli Genova, e invece consente all’ imperiese Rosta sulla espulsione susseguente, sanzionata Cecilia Grasso, di siglare il 5-8. Ultimo sussulto della partita è di Emma De March che trasforma la quarta di cinque espulsioni temporanee consecutive fischiate a favore della squadra di Sinatra, per il 6-8 finale. Vittoria più che meritata per le ragazze che si insediano imbattute dopo due gare, in vetta alla classifica. Prossimo fine settimana con la A2 impegnata domenica alle 16 ad Imperia e la under 16 maschile che esordirà in campionato sabato affrontando Savona e Sturla. Complimenti ed in bocca al lupo a tutte le nostre ragazze ed i nostri ragazzi.

Aggiungi un tuo commento!