Us Luca Locatelli Genova – Aquatica Torino 7-7 (1-2, 1-3, 3-1, 2-1)
Locatelli Genova: Avenoso, Bianco 1, Donato, Bissocoli, Ravenna 1, Grasso 2, Rossi 3, Nucifora, Drago, De Laurentiis, Medicina, Polidori, Bianchi.
All.: MIchele Garalti, Francesca Romano in sostituzione di Stefano Carbone
 
Aquatica Torino: Ignaccolo, De March 2, Fasolo 1, Ignazzi, Bottiglieri, Orsenigo 1, D’Amico 2 (2 rig.), Panatoni 1, Cengiz, Barbero, Giaccotto, Vitale.
All.: Rosario Ferrigno
 
Arbitri:Cavallini
 
Superiorità numeriche:
Locatelli Genova: 2 su 5 più 1 rigore su 3
Aquatica Torino: 1 su 2 più 2 rigori su 2
 
Basta un punto alle lontre per battere un altro record; col pareggio di oggi con Torino, infatti, la Locatelli Genova, per la particolare formula del campionato e per il “congelamento” forzato della partita di Imperia, è, per la prima volta dalla fondazione, capolista solitaria del proprio girone di Serie A2 femminile di pallanuoto
Una strana partita quella della Sciorba, una gara dai parziali palindromi che evidenziano un dominio piemontese nella prima metà ed una imperiosa riscossa ligure nel terzo e quarto parziale.
Una novità nel sette di partenza delle lontre, che presentano ben quattro 2006 (la quinta, Arianna Banchi, sarà il primo cambio) e due 2005, è la prima volta per Lara Polidori, che ripagherà la fiducia dei mister con una prova strepitosa, implacabile in difesa e molto efficace anche in attacco. Tuttavia è Torino a partire meglio, grazie ad un rigore trasformato da D’Amico, imitata dalla genovese Bianco, che trasforma a sua volta freddamente battendo Federica Ignaccolo che si era subito presentata con due interventi prodigiosi. La frazione se la aggiudica Torino con una bellissima rete di De March anche perchè Irene Rossi spreca banalmente un penalty e Cecilia Grasso vede giustamente annullato uno splendido gol in superiorità numerica per uno scellerato scivolamento nei due metri della sua compagna, il capitano Caterina Nucifora. Nel secondo tempo Cecilia Grasso riporta il risultato in equilibrio con una grande colomba dopo una azione insistita, ma è un fuoco fatuo perchè il resto della frazione è tutto di marca Aquatica, con la rete in superiorità di Anna Orsenigo, con la complicità di una Asia Avenoso stranamente mal posizionata, il doppio vantaggio di Emma De March colpevolmente lasciata liberissima che segna, favorita anche da una maldestra deviazione di Arianna Banchi, poi Grasso spreca un rigore con un tiro che Ignaccolo intuisce e para con facilità, ed arriva nel finale il più bel gol della Aquatica Torino, con un pallonetto meraviglioso di Alessia Fasolo. Si va al riposo sul 2-5 ed il terzo tempo porta un’altra cattiva notizia per le lontre perchè dopo avere infruttuosamente gestito una superiorità numerica vedono la porta trafitta da Panattoni che chiude una controfuga, sull’unico errore di Lara Polidori, per il resto probabilmente oggi la migliore in campo per la sua squadra. A questo punto inizia una seconda partita e la Locatelli finalmente fa intravedere le sue potenzialità: apre le danze Cecilia Grasso che chiude con un siluro sotto le braccia di Ignaccolo una superiorità numerica, imitata poco dopo da Irene Rossi in controfuga, poi Vittoria Ravenna, anche oggi autrice di un’ottima prova, sigla il 5-6 ben sfruttando l’espulsione a favore seguita dal time out chiamato da mister Michele Garalti. Incontro riaperto e il quanto tempo si apre con il secondo sigillo personale di Irene Rossi, una bomba da fuori area che porta al riaggancio. Dopo una espulsione con time out per Torino, nella quale la LOcatelli esce indenne, è ancora Irene Rossi, devastante da posizione 1, che completa la sua vendetta su Ignaccolo, regalando alla sua squadra il primo vantaggio dell’incontro (7-6) e a sè stessa la vetta temporanea della classifica marcatori del girone. Tuttavia il premio della vittoria sarebbe forse eccessivo, visti i primi due tempi abbondanti giocati al di sotto delle proprie possibilità ed ecco che una conclusione inopportuna apre una grande chance di controfuga per la Aquatica, che conquista un giusto rigore che D’Amico trasforma con sicurezza. Bianco ha una bella occasione per riportare in vantaggio la Locatelli ma la conclusione è imprecisa. Torino chiama time out ma un clamoroso fallo in attacco regala ancora una possibilità alle lontre, che ancora una volta cercano di farsi male da sole con un tiro senza senso da 3 che regala una ennesima occasione all’ Aquatica, ma il tempo scade e la partita si conclude con il risultato probabilmente più giusto, un pari che regala alla Locatelli Genova un inedito primato in A2,ed alla compagine torinese un punto importante per la classifica.
 
Commento del tecnico della Locatelli Genova, Stefano Carbone: “Se dicessi che sono completamente soddisfatto della partita ed anche del risultato mentirei, ma ancora una volta abbiamo mostrato coraggio e carattere, sono molto fiero delle ragazze, ma dobbiamo assolutamente limitare ingenuità e sprechi che già ci avevano fatto mettere a repentaglio una vittoria netta a Rapallo e che oggi ci sono costati due punti che ci avrebbero fatto comodo. Per sconfiggere la prossima avversaria ( ovvero l’ Imperia), ci vorrà una prestazione molto più concreta, ci lavoreremo. Alla classifica ora non guardo, ma questa piccola-grande soddisfazione del primato in solitaria vorrei dedicarla, sono sicuro che le ragazze saranno d’accordissimo con me, proprio ad una famiglia di Torino, quella della piccola Olivia Aversa, che ha bisogno di una mano da tutto il nostro ambiente, e noi della Locatelli dobbiamo fare la nostra parte: Simone, il papà di Olivia, è stato un fiero avversario all’epoca delle giovanili, col suo Torino 81 (fondato da suo padre Mattia), del “mio” Quinto, nel quale brillava proprio la stella di Luca Locatelli. Molti sono i ricordi che ci legano e anche per questo mi sento particolarmente vicino a Simone ed alla sua famiglia e vorrei che tutti, nella nostra società, provassimo a fare qualcosa per dare loro una mano: nei prossimi giorni cercheremo di spiegare a chi ci segue e ci vuole bene come aiutarci ad aiutare Olivia, tramite comunicato stampa, il nostro sito,ed i nostri social network, nel frattempo invito tutti ad informarsi e contribuire sul sito www.helpolly.it

Aggiungi un tuo commento!